itis Max Planck

Istituto tecnico
Scuola superiore statale

Ti trovi in :

Home arrow Didattica arrow Materiali CLIL
mercoledì 10 agosto 2022
immagine decorativa immagine decorativa

Albo Pretorio

  • Albo Pretorio

Pagamenti digitali

  • Pagamenti digitali

Orientamento Max Planck

  • Orientamanto Max Planck

MESSA A DISPOSIZIONE

  • PRESENTAZIONE MAD
  • ESAME DI STATO

SCUOLA DIGITALE

  • SCUOLA DIGITALE

Certificazioni Trinity

  • Trinity

ERASMUS+ SMART 4.0

  • ERASMUS+ SMART 4.0

TUTORING

  • TUTORING

CIC - SPAZIO ASCOLTO

  • CIC - SPAZIO ASCOLTO / TUTORING

ITS

  • ITS ACADEMY MECCATRONICO

Comunicazioni Sindacali

  • Comunicazioni sindacali

CIRCOLARI MINISTERIALI

  • CIRCOLARI MINISTERIALI

MAXPLANCK APP

  • MAX PLANCK APP

orientamento universitario

  • Orientamento universitario

Laboratori Territoriali

  • CM_Contatti

Trasparenza

  • Amministrazione Trasparente
  • Operazione trasparenza

CLIL

Si invitano i Docenti a prendere visione della presente pagina.
Vengono proposti documenti, video e siti utili per la progettazione di moduli CLIL.

E' gradita, nonchè importante, la Vostra segnalazione di materiale di interesse per la didattica CLIL, sopratutto se specifico per disciplina.


CLIL

La metodologia CLIL (Content and Language Integrated Learning) prevede l’insegnamento di contenuti disciplinari in lingua straniera veicolare (FL). Si tratta di una metodologia a focalizzazione duale che valorizza i contenuti senza perdere di vista la lingua e viceversa.

Per approfondimenti sulla progettazione di moduli CLIL si suggerisce:

1. ARCA, l'archivio istituzionale ad accesso aperto della ricerca dell'Università Ca' Foscari Venezia. Nasce nel 2014 con lo scopo di raccogliere, diffondere e conservare la produzione scientifica dell'Università e costituisce il catalogo della ricerca di Ateneo.
Si consigliano i contributi di COONAN, Carmel Mary, LUDBROOK, Geraldin, BALBONI, Paolo.

2.
INDIRE: Metodologia CLIL e innovazione didattica.

3. DAVID MARSH:
Il termine CLIL è stato introdotto da David Marsh e Anne Maljers nel 1994; in questa intervista su youtube, D.Marsh risponde a importanti quesiti sul futuro del CLIL e su come avviare il CLIL nelle scuole.
 

VALUTAZIONE

Il modulo CLIL si conclude con la verifica delle competenze, sia contenutistiche che linguistiche. Il testo delle verifiche CLIL è in foreign language (FL) così come la griglia di valutazione. Lo studente sviluppa la traccia in FL.
Si consiglia la consultazione del sito How to do Assessment, in cui viene approfondito l'importante tema della valutazione e sono proposte griglie di valutazione diversificate per tipologia di prova (scritta - orale e attività di gruppo).


BUONE PRATICHE DIDATTICHE

Di seguito si riporta un articolo di Graziano Serragiotto su alcune buone pratiche di riferimento nella CLIL lesson e si rinvia ai Quaderni di Ricerca - FARE CLIL pag.53 per approfondimenti.

Si ricorda inoltre che è buona pratica far costruire agli studenti un GLOSSARIO dei termini tecnici.


METODOLOGIE DIDATTICHE

Nell'insegnamento integrato contenuto-lingua, lo studente viene continuamente sollecitato diversificando la proposta didattica per renderlo attivo nel processo di apprendimento.
Numerose le metodologie didattiche innovative a cui l'Insegnante sapientemente ricorre nella progettazione del proprio modulo. Di seguito solo l'elenco di alcune, rinviando all'esperienza del Docente e a documenti specializzati per approfondimenti:

A. TEAL (Technology Enhanced Active Learning), una metodologia didattica che prevede la combinazione di lezioni frontali, somministrazione di esercizi opportunamente strutturati in considerazione dei contenuti specifici e dell'utilizzo di una FL e attività laboratoriali singole o di gruppo.

B.
Il debate è una metodologia che favorisce il confronto tra gli studenti su un argomento proposto dal docente.

C.
La flipped classroom, o classe capovolta, è un modello che si sta diffondendo in questi ultimi anni nelle scuole italiane.
L'insegnante sceglie alcuni argomenti che rappresentano l'oggetto dei compiti a casa; il tempo in classe è usato per il dibattito e i laboratori. La successiva lezione in presenza deve essere caratterizzata da:
• discussione del video;
• visione di spezzoni di video a rinforzo della discussione;
• somministrazione di esercizi. Sarebbe opportuno che l'insegnante elaborasse una proposta di soluzione da proiettare e condividere collettivamente.
Flipped classroom, innovare la scuola con le tecnologie del Web 2.0.pdf

D.
Brainstorming: metodologia in genere utilizzata all'avvio di un nuovo modulo e consente di far emergere le idee degli studenti che vengono poi analizzate nel corso della lazione.

E.
Business Game: gioco di simulazione in genere dell’attività di marketing. L'obiettivo è far sperimentare e comprendere il “come fare” attraverso l’approfondimento delle teorie, la discussione di gruppo e l’uso di esercitazioni. Gli studenti sono divisi in gruppi che opereranno tra di loro in concorrenza, su una situazione simulato. Al termine di ogni simulazione, gli studenti riceveranno i risultati del loro operare.

F.
Role playing: gioco di ruolo. L'obiettivo è far emergere non solo il ruolo, ma anche le norme comportamentali, e la creatività dello studente in un clima collaborativo.


STRUMENTI DIDATTICI

A. CAMBRIDGE CLIL Glossary Cambrige English - CLIL Glossary 2015 (Content and Language Integrated Learning) vai al documento CLIL Glossary 2015

B. VIDEO E MATERIALI DIDATTICI Oltre ai siti specializzati in lingua inglese a cui ogni insegnante si riferisce, si propone la consultazione dei seguenti siti:
• BBC: programmi radiofonici in podcast di chimica, scienze, cultura, letteratura vai alla pagina BBC programmes oppure vai alla pagina BBC discovery.
• BBC: Materiali di varie tematiche per le scuole vai alla pagina BBC schools.
• Lezioni di scienze suddivise per fascia di età vai alla pagina schoolscienceUK.
• Esperimenti di scienze. Tutorial di fisica per la high school. vai alla pagina physicsclassroom.
education.nationalgeographic.org/.
• Materiale per inglese dalla British Library http://www.bl.uk.
• Materiale proposto dalla Galleria Nazionale. d’Arte di Washington http://www.nga.gov
• Onestop CLIL vai alla pagina clil/
• British Council resources vai alla pagina teachingenglishUK with CLIL.

C. ALCUNE PIATTAFORME CON VIDEO DIDATTICI GIÀ PRONTI

TED-Ed (http://ed.ted.com/), la sezione educativa di TED. Qui si possono trovare video prodotti da insegnanti e messi a disposizione per essere utilizzati in percorsi didattici. La piattaforma che li contiene mette anche a disposizione da una serie di strumenti che consentono ai docenti di personalizzarli in base alle proprie esigenze: si possono aggiungere testi, percorsi di approfondimento, domande, quiz da porre specificamente alla propria classe. In questo ambiente ognuno può caricare i propri video, passando attraverso YouTube, e poi predisporre la propria lezione con gli strumenti di personalizzazione.
Khan Academy (www.khanacademy.org/): nel nostro caso questo sito può essere utilizzato soprattutto nell’ambito di moduli CLIL di matematica e scienze. Il suo fondatore Salman Khan, educatore di origine bengalese naturalizzato negli Stati Uniti, ha iniziato questa attività quasi per caso: ha iniziato a pubblicare delle lezioni di matematica su Youtube su richiesta dei suoi cugini che avevano bisogno di ripetizioni di matematica ma vivevano lontano da lui. Ora la Khan Academy ha milioni di visualizzazioni da tutto il mondo e ha allargato i suoi orizzonti anche alle materie umanistiche e artistiche e all’economia e finanza.
• Youtube educational.
• siti menzionati nella precedente sezione.
• siti specifici per materia.

D. COME CREARE UNA VIDEO LEZIONE? PROPOSTA DI UN SW PER SCREENCASTING

Screen-o-matic
(download il software versione gratuita):software di screencasting scaricabile. La versione gratuita permette di realizzare la videolezione registrando il proprio schermo con audio incorporato.

Logo LS-OSA

Valid XHTML 1.0 Transitional

Valid CSS 2.1



Dichiarazione di responsabilità