PROGETTO LETTURA MAXPLANCK

 

                 
clicca sulle immagini

 
Gli studenti del Liceo scientifico Max Planck di Lancenigo parlano di fascismo e di memoria individuale e collettiva con Michela Marzano. Giovedì 24 febbraio alle ore 18:30 presenteranno al pubblico della libreria Lovat di Villorba "Stirpe e vergogna", l'ultimo libro della scrittrice e filosofa, nel quale il passato familiare dell'autrice si intreccia con le pagine più controverse della storia del nostro paese. L'autrice interverrà poi a scuola, all'istituto Max Planck, venerdì 25 febbraio nell'ambito degli incontri con l'autore del Progetto Lettura in collaborazione con la libreria Lovat.
Michela Marzano è un professore ordinario all'università Paris Descartes (si occupa di filosofia morale e politica), è autrice di numerosi saggi e romanzi in italiano e in francese ed editorialista de "La Repubblica" e de "La Stampa". Ha pubblicato, tra gli altri, "Volevo essere una farfalla" (2011), "L'amore è tutto: è tutto ciò che so dell'amore" (Premio Bancarella 2014), "Papà, mamma e gender" (2015), "L'amore che mi resta" (2017) e "Idda" (2019).
Nel suo recente lavoro "Stirpe e vergogna" la scrittrice racconta della scoperta di avere un nonno fascista convinto della prima ora, la cui esperienza non le è stata mai riferita dai familiari e riflette sulla vicenda personale e su un rimosso collettivo che ancora oggi incattivisce la società.
Il Progetto Lettura 2022 del Planck,
in collaborazione con le librerie Lovat di Villorba e Massaro di Castelfranco Veneto proseguirà nelle prossime settimane con gli autori Alessio Lasta, giornalista di La7, Fabio Genovesi, Amir Issar rapper, Marco Balestracci, Roberto Mercadini, Piero Dorfles. L'intenso programma si propone di far appassionare alla lettura gli studenti del liceo e dell'itis facendo loro conoscere autori di successo nel panorama editoriale del momento.